Oddo: “Chi non rema dalla stessa parte resta a casa”


Massimo-Oddo-durante-la-conferenza-stampa-

Per il match contro la Roma, mister Oddo lascia a casa per motivi disciplinari l’attaccante Manaj, mentre gli altri sono tutti infortunati: Campagnaro, Coda, Fornasier, Gyomber, Aquilani e Bruno. Valerio Verre, è stato convocato e partirà dalla panchina.

Viste le tante assenze, Oddo è stato costretto a convocare anche alcuni elementi della Primavera: Maloku, Mele, D’Angelo e Forte. Il Pescara che proviene dal quinto ko consecutivo tenterà allo Stadio Olimpico di Roma, di fermare le offensive giallorosse desiderosi di riscattare il passo falso di domenica scorsa contro l’Atalanta.

Nella consueta conferenza stampa, Oddo analizza la situazione del momento: “Tra i convocati mancano Manaj e Bruno. Manaj non ci sarà per motivi disciplinari. Da oggi chi non rema dalla stessa parte può stare a casa. Faccio affidamento a quelli che danno tutto e non vado avanti. Bruno non c’è perché quando è uscito dal campo ha sentito tirare. Domani (questa sera per chi legge) a Roma verranno quelli che vogliono dare tutto in questo momento. Preferisco portare un ragazzo della primavera rispetto a quelli che non si sanno comportare. Chi si comporta bene, chi crede nella causa sarà a disposizione. Per oggi è andata così con Manaj poi se si saprà comportare tornerà ad avere le sue possibilità”.

Dopo un preambolo Oddo annuncia quale potrebbe essere la formazione che affronterà stasera la Roma: “Molto probabilmente giocheremo con la difesa a tre. Verre è stato convocato, ma ha ancora qualche problemino; non giocherà anche perché si è allenato poco. Bahebeck è pronto e partirà dal primo minuto. Aquilani è influenzato, è stato malissimo negli ultimi giorni e quindi non sarà della partita”.

Infine, Oddo tenta di dare qualche consiglio in vista della partita all’Olimpico di Roma: “Dobbiamo essere veloci e pronti a prendere le palle scoperte. Bisognerà avere la forza di non far partire i contropiedi. Ci abbiamo lavorato tanto in settimana. La scelta del modulo con la difesa a 3 non è una soluzione definitiva da adesso fino alla fine del campionato. È una scelta del momento che mi pare essere la migliore. Per me la partita contro la Roma non significa nulla. Penso a tutto tranne che al mio passato. Ora conta solo il Pescara.”

Anche la Roma di Spalletti, deve fare a meno di elementi importanti del calibro di: Manolas, El Shaarawy e Totti.

Luciano Spalletti, nel corso della conferenza stampa del pre gara ha presentato così la gara: “Quella contro il Pescara sarà una partita insidiosa. Quando fai le cose facili diventano pericolose. Le cose facili, per esserlo, bisogna farle difficili. L’Europa League ci ha tolto tanto sotto l’aspetto delle energie mentali, c’era in ballo la qualificazione ed abbiamo utilizzato giocatori importanti. Per molti sarà una gara scontata, ma non deve essere e non sarà così. Bisognerà sudarci il risultato. Il Pescara ha qualche giocatore forte sulle palle inattive. È un’insidia il calcio di punizione contro, hanno anche molti ex e questo li stimolerà molto. Caprari? Ha già fatto gol nell’ultimo Roma-Pescara, sono insidie importanti che dobbiamo portare in superficie per evitare che siano sottovalutate”.

La partita di questa sera sarà diretta dall’arbitro Irrati di Pistoia, in precedenza ha diretto Genoa – Pescara. Gli assistenti saranno Longo di Paola e Paganessi di Bergamo. Addizionali: Celi di Bari e Manganiello di Pinerolo. Quarto uomo: Passeri di Gubbio.

 

 

 

Pubblicato sotto: Sport