Depressione, colpiti 4 milioni di italiani


Depressione, colpiti 4 milioni di italiani

Italiani sempre più colpiti da depressione, perfino i bambini.

Depressione, patologia in crescita esponenziale che coinvolge per lo più i giovani e giovanissimi. Uomini e donne nel pieno della loro vita e produttività, negli ultimi anni anche bambini. Attualmente a curarsi è solo 1 paziente su 3. Questo perchè, nonostante la nostra epoca sia improntata verso una dimensione di outing ed apertura, chi soffre di depressione percepisce la sua condizione come una gabbia di isolamento sociale che molto spesso si riflette anche nel contesto familiare. Chi vive in questa realtà accanto ad un soggetto depresso, ha un ruolo fondamentale sia nell’osservare i segnali che si presentano sia nel promuovere l’intervento medico e specialistico per la diagnosi.

La depressione è uno stato di profonda prostrazione e abbattimento psicologico con sintomi specifici come forte stanchezza, spossamento, disturbi del sonno e dell’appetito, labile emotività e pianto frequente. In queste condizioni diventa particolarmente difficile gestire la realtà quotidiana. Dopo aver preso consapevolezza della patologia, con una cura psicoterapeutica adeguata è possibile riscontrare miglioramenti sia nei sintomi fisici che nell’aspetto psicologico già entro i primi 6 mesi. La  guarigione richiede un arco di tempo che varia a seconda del soggetto e della sua storia personale. Nelle  situazioni di depressione maggiore è indispensabile la cura farmacologica, in quelle più leggere è sufficiente il trattamento terapeutico.