Whatsapp, attenzione all’ultimo virus


Whatsapp, attenzione all'ultimo virus

Whatsapp, attenzione all’ultimo virus da omonimo mittente fasullo.

Non aprite quelle email. E nemmeno gli allegati che vi stano stati inviati da mittenti il cui nick è Whatsapp ma il cui indirizzo reale risale a soggetti non riconducibili all’applicazione: si tratta di materiale contenente virus informatici. Ad avvisare della truffa è la Polizia di Stato attraverso il profilo facebook ufficiale.

Da oltre un anno si è affermato tra gli utenti l’utilizzo dei messaggi vocali oltre ai consueti messaggi di chat in modo da evitare di digitare lunghe conversazioni, complicate da gestire quando si è impegnati in altre attività.

E’ in questo modo che si fa largo il potenziale pericolo che consiste in un virus nel messaggio vocale o nell’allegato che, se ascoltato o aperto, infetta il computer. L’hacker potrà controllare gli smartphone colpiti dal “trojan”, riuscendo a verificare a distanza le combinazioni di tasti digitati sulla tastiera con conseguenti illeciti vantaggi: credenziali di accesso del conto corrente online, accesso all’email, al profilo Facebook e ai dati personali dell’utente.