Tutta esaurita l’area Italia al salone dell’agricoltura


Fieragricola

Fieragricola fa il tutto esaurito negli spazi dell’Area Italia del Padiglione Internazionale del Salone internazionale dell’agricoltura del Marocco (Siam), in programma dal 18 al 23 aprile prossimi a Meknès.

Individuata come partner in esclusiva per la gestione degli spazi delle aziende italiane, Fieragricola ha riempito l’intera area a disposizione: 44 imprese italiane occuperanno infatti tutti i 1.200 metri quadrati della collettiva tricolore al Siam, la più grande fiera agricola del continente e ponte commerciale per l’Africa.

Le aziende espositrici individuate da Fieragricola spaziano dalla meccanica agricola alle energie rinnovabili, dalla zootecnia alle sementi, fino alla componentistica e alla nutrizione animale.

«Abbiamo centrato un obiettivo significativo, tenuto conto che è il primo anno di collaborazione tra Fieragricola e Siam, ma la partnership ha funzionato. La consistente partecipazione conferma l’interesse delle imprese italiane nei confronti di mercati importanti come il Marocco, l’area del Maghreb e l’Africa – dichiara il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani –. Non ne siamo in verità sorpresi. Già lo scorso anno alla 112ª edizione di Fieragricola i workshop del “Progetto Africa”, con i focus sul Nord Africa, l’Africa Subsahariana e quella Australe, che furono organizzati direttamente da Veronafiere con la rete dei propri delegati in collaborazione con ICE, si rivelarono un successo e misero in luce il dinamismo del continente africano».

Le delegazioni di buyer africani presenti a Fieragricola 2016 furono 11, provenienti da Etiopia, Mozambico, Angola, Kenia, Egitto, Sudafrica, Camerun, Uganda, Zambia, Tunisia e Algeria.

Le 44 imprese che parteciperanno al Siam provengono dal Veneto (13), dalla Lombardia (10), dall’Emilia-Romagna (8), ma anche dal Friuli Venezia Giulia, dall’Umbria, dall’Abruzzo, dal Piemonte, dalla Sicilia.