Futsal: nasce l’Europeo femminile


Italia femminile

Il Comitato esecutivo Uefa, riunito a Helsinki in vista del 41° Congresso Ordinario, ha assunto una serie di innovative decisioni in merito al Futsal.

Nel dettaglio:

• L’Europeo (UEFA Futsal EURO) si giocherà ogni quattro anni con sedici nazionali ai nastri di partenza (invece di ogni due anni con 12 squadre partecipanti) a partire dal 2022. Questo consentirà di avere una competizione meglio strutturata (ad esempio le qualificazioni si svolgeranno nell’arco di due stagioni agonistiche) e di evitare ogni quattro anni la concomitanza con il Mondiale (FIFA Futsal World Cup). UEFA Futsal EURO 2020-22 inizierà con la stagione 2020-21 e nel 2020 non è prevista alcuna fase finale.

• Un Europeo femminile (UEFA Women’s Futsal EURO) si giocherà ogni due anni con quattro nazionali, a partire dal 2019, visto il numero ancora limitato di federazioni europee che hanno attivato una squadra femminile.

• Un Europeo Under 19 (UEFA Under-19 Futsal EURO) sarà giocato ogni due anni, con otto nazionali partecipanti, a partire dal 2019.

• Il formato della UEFA Futsal Cup sarà modificato – a partire dal 2017/18 – per consentire alle tre federazioni in testa al ranking UEFA come coefficiente nazionale di avere due rappresentanti nella competizione (la detentrice si qualifica inoltre di diritto).

• La UEFA Futsal Cup si chiamerà UEFA Futsal Champions League a partire dalla stagione 2018/19.

Novità anche per ciò che riguarda i Giochi Olimpici Giovanili del 2018, quando per la prima volta nella storia delle Olimpiadi verranno introdotte competizioni di futsal:

• Per la prima volta nella storia dei Giochi Olimpici Giovanili, a Buenos Aires il prossimo anno, ci sarà una competizione di futsal (riservata ai giocatori nati tra il 1 gennaio 2000 e il 31 dicembre 2003).

• Per il torneo femminile, le prime otto nazioni nel ranking maschile saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in due quadrangolari: le prime classificate dei due gironi voleranno in Argentina.

• Per il torneo maschile, le prime sedici nazioni nel ranking saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in quattro quadrangolari: le prime classificate saranno ordinate sempre in base al ranking UEFA e le prime due – non qualificate per l’evento femminile – voleranno in Argentina.

“Oggi è un giorno storico per il futsal che, con queste decisioni dell’Esecutivo Uefa, assume una sempre maggiore importanza a livello internazionale – queste le parole del presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro – Siamo felici dell’attenzione riservata alla nostra disciplina dal presidente Ceferin: nel caso delle Nazionali, assieme al Club Italia, ci adegueremo immediatamente per farci trovare pronti a disputare con la massima competitività le nuove manifestazioni introdotte dalla Uefa”.

Pubblicato sotto: Sport