Giocattoli abbandonati al mare, raccolta fondi per Emergency


Donazione-giocattoli

La civiltà di una città si misura anche attraverso i piccoli grandi gesti e le iniziative dei singoli e Pineto in questo credo sia assolutamente a buon punto. Gli ingredienti spesso sono semplici: passione, cuore e senso civico, alcune volte non serve davvero nulla di più per dare vita a qualcosa di bello ed utile.

E’ ciò che è successo in un stabilimento balneare della cittadina teramana dove i titolari del lido Marco Polo hanno pensato di raccogliere i giocattoli e i gonfiabili abbandonati a fine stagione dai loro clienti sotto gli ombrelloni (e mai reclamati) e per mezzo di donazioni spontanee da destinare ad Emergency, raccogliere fondi. Quindi anziché una normale raccolta fondi, una donazione a fronte di un giocattolo.

“In questo modo si recuperano oggetti, per lo più in plastica, diversamente destinati allo smaltimento, si raggranella qualche spicciolo per una causa giusta e si spiega, a chi non sa, cosa sia e cosa faccia nel mondo Emergency – ha spiegato Giancarlo Alonzo che con i figli Andrea e Maurizio (nella foto) gestisce il lido –  Quest’anno abbiamo ricavato 51,30 euro e speriamo che questa iniziativa possa essere adottata anche da altri; grazie a tutti coloro che hanno contribuito ed a chi vorrà farlo per il prossimo anno”.

Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà; per chi volesse saperne di più www.emergency.it.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *